Risorse a fondo perduto per le imprese del DUC di Bergamo

Risorse a fondo perduto per le imprese del DUC di Bergamo

Le micro, piccole o medie imprese (MPMI) del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato localizzate all’interno del Distretto Urbano del Commercio di Bergamo (Centro Città, Borgo Palazzo, Borgo Santa Caterina e Città Alta) possono accedere al contributo a fondo perduto previsto dal Bando Comune-Regione Lombardia recentemente pubblicato. Disponibili 170.000,00.

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 10 settembre 2020, fino a esaurimento delle risorse stanziate e comunque entro e non oltre le ore 12.00 del 15 ottobre 2020.

Le domande sono finanziate in ordine cronologico di ricezione, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

Il contributo sarà pari al 50% della spesa ammissibile totale (in conto capitale e di parte corrente) al netto di IVA, e in ogni caso non superiore all’importo delle spese in conto capitale, sino ad un massimo complessivo pari a € 2.500,00 (euro duemilacinquecento/00).

Due tipologie di spesa ammissibili, in conto capitale (ad esempio opere edili private per ristrutturazione, ammodernamento dei locali, lavori su facciate ed esterni ecc.); installazione o ammodernamento di impianti; arredi e strutture temporanee; macchinari, attrezzature ed apparecchi, comprese le spese di installazione strettamente collegate; veicoli da destinare alla consegna a domicilio o all’erogazione di servizi comuni; realizzazione, acquisto o acquisizione tramite licenza pluriennale di software, piattaforme informatiche, applicazioni per smartphone, siti web); e in conto corrente (spese per studi ed analisi indagini di mercato, consulenze strategiche, analisi statistiche, attività di monitoraggio,  materiali per la protezione dei lavoratori e dei consumatori e per la pulizia e sanificazione dei locali e delle merci, canoni annuali per l’utilizzo di software, piattaforme informatiche, applicazioni per smartphone, siti web ecc.; acquisizione di servizi di vendita online e consegna a domicilio; servizi per la pulizia e la sanificazione dei locali e delle merci; spese per eventi e animazione; spese di promozione, comunicazione e informazione ad imprese e consumatori;  formazione in tema di sicurezza e protezione di lavoratori e consumatori, comunicazione e marketing, tecnologie digitali; affitto dei locali per l’esercizio dell’attività di impresa).

Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi potrà essere richiesta contattando info@conf.bg.it

Allegati

Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI